Archivio mensile Giugno 26, 2019

Non solo Tav: le restrizioni al Passo del Brennero minacciano l’export italiano

Oggi ho presentato Question Time in Commissione Trasporti! NON SOLO TAV. C’è un altro fronte che rischia di surriscaldare il clima per le aziende della logistica.

È il catenaccio di autorizzazioni e divieti che l’Austria ha eretto nell’arco alpino e che fa andare da qualche settimana a singhiozzo le nostri merci in Europa.

La situazione potrebbe peggiorare dal primo agosto, quando entreranno in vigore nuove regole restrittive per contenere la circolazione di alcune classi di tir al Passo del Brennero, mettendo a rischio una quota dell’export italiano.

L’Italia si rivolga subito alla Corte di Giustizia Europea!

Mammagialla, consiglio straordinario sul carcere

Consiglio comunale sulle problematiche del carcere Mammagialla di Viterbo.

Le difficoltà da anni sono sempre tragicamente le stesse: oltre al preoccupante sovraffollamento, Mammagialla soffre per una popolazione carceraria con altissima percentuale di tossicodipendenti, stranieri ben oltre il 50% e malati psichiatrici (circa il 30%) che sono ospitati nel carcere ma in realtà andrebbero ricoverati in specifiche strutture, inesistenti allo stato attuale.
La politica del precedente governo con il fallimento della “vigilanza dinamica”, che introduce il regime delle celle aperte ha creato danni ulteriori, quella del governo attuale, invece, non è ancora pervenuta. Infine è il momento di smetterla con la gogna mediatica sollevata sul carcere di Mammagialla, più volte portato all’attenzione nazionale in termini negativi. I problemi ci sono e sono gravi, ma gli episodi di violenza si verificano come in qualsiasi altro penitenziario italiano

Svincoli di Monteromano, question time sulla cartellonistica autostradale

In attesa di chiarezza da parte della maggioranza sul DL “Crescita”, che rimpalla da giorni tra aula e commissione, i lavori di mercoledì 19 giugno si sono aperti con la relazione del Presidente Conte sul prossimo vertice europeo.

Successivamente ho presentato Question Time in Commissione Infrastrutture sulla cartellonistica autostradale, legata agli svincoli di Monteromano.

A seguire è ripreso in Commissione Trasporti l’esame degli articoli al testo unificato di modifica al “Codice della Strada”, con FDI abbiamo presentato una serie di emendamenti migliorativi al testo base

Uso corretto dei fitofarmaci, tavolo tecnico in Prefettura

Ho partecipato all’istituzione del “Tavolo tecnico sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari sulle colture agricole”.
La riunione organizzata e presieduta dal Prefetto, cui va il mio ringraziamento, avrà il compito di fare chiarezza.
Da troppo tempo assistiamo ad un racconto artefatto e strumentalizzato, anche politicamente, sull’uso dei fitofarmaci nella nostra provincia, neanche fosse la terra dei fuochi. Un racconto che ha innescato paure ed incertezze tra la popolazione ed i produttori.

Tutto questo avviene incredibilmente in un contesto in cui da decenni il supporto della ricerca scientifica dell’università locale, ha fatto fare passi da gigante a tutte le produzioni che sono vanto ed eccellenza del nostro territorio

Le esigenze della Tuscia in Europa, con l’eurodeputato Procaccini al servizio del territorio

C’è chi dopo il voto scompare e chi invece si mette subito a disposizione di un territorio, come il viterbese, che tra infrastrutture incompiute, tutela dell’ambiente, difesa del Made in italy ed etichettatura, ha tanto tanto da chiedere all’Europa.

Ieri l’abbiamo fatto subito, con le associazioni di categoria, con eletti ed amministratori pubblici e Nicola Procaccini

Il 2 Giugno non sarò alla parata

“L’anno passato fu un’esperienza indimenticabile, mi ero ripromesso che non sarei più mancato se ne avessi avuto l’occasione, ma quest’anno non andrò alla parata del 2 giugno in via dei Fori imperiali.

Il motivo è presto detto, il Governo è completamente assente nei confronti dei temi della Difesa, scomparso dall’agenda il decreto missioni, paralizzata l’attività amministrativa finalizzata all’ammodernamento dei mezzi.

In compenso, il Presidente del Consiglio e il sempre più imbarazzante Ministro Trenta si rincorrono con dichiarazioni di vuoto pacifismo “peace & love”.

Ultima ciliegina il ridicolo tema scelto per la parata del 2 giugno “inclusione”, ancora più ridicolo il comportamento della Ministra durante il Question Time in Senato.

Nessuno sarà turbato dalla mia assenza, ma non ho la minima intenzione di sostenere, fosse anche solo con la presenza, questa gestione che sta minando un’istituzione di cui la Nazione deve invece essere orgogliosa.

WhatsApp chat