Archivio annuale Dicembre 30, 2021

Rotelli: “Approvato in Aula Odg a favore delle imprese ceramiche di Civita Castellana”

Prosegue senza tregua la battaglia a difesa del territorio.

Dopo che il Governo ha posto la fiducia facendo così decadere tutti gli emendamenti, ho deciso di presentare oggi un Ordine del Giorno contro il “caro energia”, per tutelare le aziende del settore ceramico, in particolare quelle di Civita Castellana.

L’Aula ha espresso parere favorevole all’Odg 308 a mia firma, per sostenere le imprese del settore.

Questo il testo completo:

“Il provvedimento all’esame dell’Aula comprende alcune disposizioni volte a contenere gli aumenti dei prezzi nel settore dell’energia elettrica e del gas naturale, riconoscendo dunque la stretta attualità del tema e delle conseguenze che lo stesso ha determinato finora e che continuerà a determinare;

il perdurare dell’attuale dinamica degli aumenti dei costi dell’energia potrebbe rappresentare nel breve periodo, ma anche in una logica strutturale, un vero e proprio freno per la produzione delle piccole e medie imprese di tutti i settori produttivi;

tra le imprese coinvolte dalle conseguenze negative di tale dinamica figurano anche quelle del distretto ceramico di Civita Castellana, settore strategico del made in Italy, con inevitabili riflessi negativi anche sul piano occupazionale;

tutto questo rischia di incrinare irrimediabilmente il posizionamento competitivo delle imprese del distretto ceramico di Civita Castellana sui mercati internazionali, conquistato attraverso anni di investimenti in innovazione, qualità e design;

il Sindaco di Civita Castellana, Luca Giampieri, ha inviato una missiva al Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, al Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ed al Ministro del lavoro, Andrea Orlando, per porre in risalto il peso economico e occupazionale della realtà produttiva viterbese, che vanta 280 milioni euro di fatturato complessivo e circa duemila lavoratori impiegati, che salgono a tremila considerando gli addetti delle aziende dell’indotto;

le caratteristiche della produzione vedono nel gas naturale una risorsa energetica irrinunciabile, vista l’operatività a ciclo continuo dei forni alla temperatura di 1.200 gradi;

occorre intervenire con urgenza a tutti i livelli, in primis quello governativo, con azioni rapide e incisive, al fine di non vanificare i segnali di ripresa economica registrati sino ad ora;

impegna il Governo a valutare l’opportunità, attraverso prossime iniziative normative, di istituire un fondo, per l’anno 2022, affinchè siano destinate risorse alle imprese operanti nel distretto della ceramica di Civita Castellana, al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dagli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale.”

Mauro Rotelli – Deputato Fratelli d’Italia

Manovra, Rotelli: Ministro Franco desaparecido

Una maggioranza tribalizzata impone al Parlamento e agli italiani una manovra senza visione di crescita, senza alcun provvedimento che possa dare una speranza per il futuro. Una manovra che conosce solo il Ministro dell’Economia Franco, quel ministro desaparecido mai pervenuto in commissione o in Aula. Fratelli d’Italia vota convintamente no.

Lo dichiara Mauro Rotelli, deputato di Fratelli d’Italia.

Porti: “Plauso a Musolino, sempre creduto nel progetto”

“Grande soddisfazione per l’inserimento, tra gli altri, del porto di Civitavecchia nella proposta legislativa per la rete TEN-T, ma soprattutto un plauso al presidente dell’Autorita’ portuale Pino Musolino che ha creduto sempre e portato avanti questo progetto e ha trovato finalmente ascolto nel ministro dei Trasporti. Questa è la spinta per la conclusione delle infrastrutture collegate, in primis la trasversale Orte Civitavecchia“.

Così i deputati di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni e Mauro Rotelli, rispettivamente capogruppo e componente in Commissione Trasporti alla Camera.

“I porti di Roma verso il futuro”, incontro con il presidente dell’ Adsp Pino Musolino

“I porti di Roma verso il futuro” è il titolo dell’ incontro  con il presidente dell’ Adsp Pino Musolino presso la sede di Unindustria a Valle Faul, che ha fatto seguito all’ appuntamento istituzionale al Comune di Viterbo con il sindaco Giovanni Arena.

Al centro del dibattito, alla presenza di numerosi rappresentanti di realtà istituzionali ed imprenditoriali del territorio, le potenzialità di sviluppo del porto di Civitavecchia alla luce dei previsti interventi del Pnrr. Nel corso dell’ incontro, moderato dal deputato Mauro Rotelli e dal presidente di Unindustria, Sergio Saggini.

Il presidente Musolino ha evidenziato le innumerevoli possibilità di sviluppo economico e commerciale con ricadute sul territorio che sono previste con l’impiego dei fondi utilizzabili entro il 2023.

Il porto di Civitavecchia, secondo in Europa per traffico crocieristico e primo in Italia per trasporto di merci, può offrire, se opportunamente rimodellato, un volano di sviluppo in grado di amplificare, in maniera esponenziale,  il già consistente indotto economico legato al traffico crocieristico.

Fondamentale, in questo quadro, il completamento della Trasversale, definita da Musolino:  “Un’opera fondamentale e strategica per il porto di Civitavecchia e per l’intera economia della Regione Lazio e del centro Italia” in un’ottica integrata di crescita che coinvolga, in rete, le istituzioni e le imprese del territorio.

“Interventi tempestivi sulla Roma Nord”: la richiesta dell’on. Rotelli al nuovo AD di Ferrovie

Stamattina,  audizione in Commissione Trasporti del nuovo amministratore delegato di Ferrovie per l’Italia, Luigi Ferraris.

Diversi i punti sollevati nel mio intervento come rappresentante in Commissione di Fratelli d’Italia, in primis la necessità che Ferrovie si impegni al più presto per garantire, in tutta Italia,  degli standard qualitativi di trasporto adeguati.

Questo è particolarmente sentito in quei territori cosiddetti “ultimi”, del tutto tagliati fuori, per mancanza di collegamenti o infrastrutture, dal resto produttivo del Paese ai quali, invece, devono essere garantite pari opportunità di crescita.

Pertanto si impone come prioritario un intervento urgente in quelle tratte, come la Roma Nord che collega la Capitale a Viterbo, da anni nell’occhio del ciclone per ritardi, carenze, sporcizia e sovraffollamento, un dato quest’ultimo particolarmente preoccupante nell’attuale fase di pandemia.

E’ di questi giorni l’apertura di un dossier proprio sulla Roma-Civita Castellana-Viterbo da parte dell’Agenzia per la Sicurezza, al fine di verificare le numerose criticità segnalate dai pendolari che, ogni giorno, sono costretti ad affrontare disagi e cancellazioni dei convogli.

Una situazione vergognosa che deve essere affrontata al più presto: il nodo ferroviario della Roma Nord, fondamentale per i collegamenti con la Capitale, è ormai prossimo al collasso.

DL Infrastrutture, Rotelli: Pd detta le fila governo e maggioranza

“Fratelli d’Italia vuole dare un segnale alla maggioranza e al governo che non c’è da parte nostra nessun ostruzionismo a questo decreto, ma se il governo dovesse decidere di porre la fiducia molte questioni resterebbero irrisolte. Tra tutte, l’emendamento last minute su Anas, presentato da un governo che vuole decidere il futuro di un Paese in poche ore, come un fulmine a ciel sereno. Inoltre, in commissione Trasporti è stato approvato un emendamento su Roma Capitale, che a pochi giorni dall’elezione del nuovo sindaco, fa capire che il Pd detta le fila di questo governo e di questa maggioranza”.

Così il deputato di Fratelli d’Italia in Aula alla Camera sul Dl Infrastrutture.

“L’incredibile bellezza della Tuscia” al centro di un convegno organizzato da Fratelli d’Italia

Appuntamento alla scoperta del territorio e delle sue potenzialità venerdì 29 ottobre alle Terme dei Papi in un incontro organizzato dal Dipartimento Turismo di Fratelli d’Italia.

A partire dalle 18, con una serie di interventi autorevoli di esponenti politici, delle realtà produttive e di amministratori, si farà il punto su “L’incredibile bellezza della Tuscia. Buone pratiche, destinazioni e modelli turistici” .

Dopo i saluti iniziali del coordinatore provinciale FdI Massimo Giampieri e del vice sindaco di Viterbo, Laura Allegrini,  l’assessore al Turismo al Comune di Viterbo, Marco De Carolis, introdurrà i lavori che saranno moderati dalla responsabile provinciale del Dipartimento Turismo, Emanuela Stella. 

Interverranno: il responsabile nazionale Dipartimento Turismo, Gianluca Caramanna,  Sandro Pappalardo dell’ENIT, i sindaci di Soriano Roberto Camilli, di Civita Castellana Luca Giampieri, di Bagnoregio Luca Profili e l’assessore al Turismo di Tuscania,  Stefania Nicolosi, per parlare delle “Buone pratiche dai territori” .

Per le “Straordinarie esperienze” relazioneranno Gianpaolo Serone  di Archeoares, Michele Belli  dei Piani degli alpaca, Daniele Quatrini di Reazione Sonora e Giovanni Bettini del Parco dei Mostri di Bomarzo.

Le conclusioni saranno affidate al deputato Mauro Rotelli.

Sarà l’occasione per approfondire ed analizzare gli aspetti reali di un comparto che, a fronte dei dati positivi elencati dal governo, si trova, in realtà, ancora in un momento di forte sofferenza.

I numeri, a livello nazionale, parlano chiaro: fatturati in calo per circa 10 miliardi di euro e meno  60% degli stranieri.

Anche se nella Tuscia la ripartenza ha mostrato segnali estremamente positivi, è necessario un sostegno adeguato che permetta di consolidare il trend con interventi mirati alle singole specificità e alle realtà imprenditoriali.

Viterbo e la sua provincia hanno un territorio a forte vocazione turistica, è compito di chi amministra a vari livelli creare occasioni di confronto che possano evidenziare gli elementi sui quali fare leva per ottimizzare le risorse.

Dipartimento Turismo FdI

DL Trasporti: battaglia in Commissione e Aula per correggere storture porti

“L’indecente teatrino a cui stiamo assistendo in queste ore sugli emendamenti e la conversione del Dl Trasporti dimostra quanto a questo Governo stiano a cuore infrastrutture di primaria importanza per il Paese, come i porti. Quanto sta accadendo per il porto di Civitavecchia, che è il porto della Capitale, è emblematico: il primo scalo italiano per le crociere, uno dei primi sette al mondo, rischia il default perché i ristori promessi nel 2020 per l’azzeramento dei passeggeri non sono mai arrivati. E oggi che la conversione in Legge del Dl trasporti consentirebbe un salvataggio in extremis, la maggioranza, a partire dal Pd, non riesce neppure a votare i propri emendamenti, accusando il Governo di cui è parte integrante. FdI farà di tutto in Commissione Trasporti e in Aula per far venire a galla questa stortura che danneggia pesantemente l’economia e fa appello a tutte le forze politiche affinchè si inverta la rotta e si offrano finalmente strumenti di sostegno al lavoro portuale, alle imprese e alle Autorità di Sistema Portuale”. 

Così i deputati di Fratelli d’Italia

Marco Silvestroni e Mauro Rotelli,

rispettivamente capogruppo e componente in Commissione Trasporti alla Camera.

Forza Nuova, Rotelli: da Lamorgese ennesimo giustificazionismo

“Dal ministro Lamorgese abbiamo ascoltato il solito stancante ritornello sulla mancata gestione dell’ordine pubblico che sabato scorso ha portato all’assalto della sede della CGIL. Come nel caso del rave nel Viterbese che si è svolto lo scorso agosto, dove migliaia di persone provenienti da tutta Europa hanno occupato per giorni proprietà private, oggi abbiamo ascoltato dal ministro solo giustificazioni. Il “Question Time” discusso alla Camera certifica che il ministro era perfettamente a conoscenza di quello che sabato scorso si stava preparando e che guarda caso è stato usato contro Fratelli d’Italia”. 

Green pass: “Cosa pensa Letta del suo vice?”

È grave la volontà del vicesegretario del Pd di silenziare l’unica opposizione in Parlamento. Giorgia Meloni e FdI hanno più volte espresso solidarietà alla Cgil per quanto accaduto condannando tutte le violenze.
Piuttosto il vicesegretario del Pd cambi strategia e la smetta di evocare qualcosa che con l’arco democratico ha molto poco a che fare. Mi domando cosa pensi Letta del suo vice”.

WhatsApp chat