Notizie

Notizie

Coronavirus: le proposte di Fdi per fronteggiare l’emergenza

Coronavirus: ecco le proposte di Fratelli d’Italia per far fronte all’emergenza. Lavoriamo uniti per il bene della Nazione!

Ufficio Stampa

Insieme alla Meloni a Basovizza per celebrare le vittime delle Foibe

Grazie al Presidente della Repubblica Mattarella per le parole pronunciate alla vigilia del Giorno del Ricordo dei martiri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, con le quali ha ricordato che “il vero avversario da battere sono l’indifferenza, il disinteresse e la noncuranza’.

Particolarmente importante la ferma condanna di quelle “sacche di deprecabile negazionismo” che resistono in Italia.

E’ necessario ricordare, contro ogni forma di assurda negazione, la tragedia di un popolo costretto ad immani atrocità, tra cui quella di fuggire dalla propria terra,

Nel corteo di oggi a Viterbo, organizzato dal Comitato 10 febbraio abbiamo reso omaggio alle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano dalmata, perché la memoria serva a non ripetere questi orrori.

Domani, invece, mi recherò per la prima volta a Basovizza,  per rendere omaggio ai nostri connazionali uccisi dal terribile disegno di pulizia etnica del maresciallo Tito.

Insieme a Giorgia Meloni, parteciperemo alla cerimonia solenne organizzata nel Giorno del Ricordo delle foibe rinnovando  il nostro legame con la comunità italiana ancora presente nelle terre dell’Adriatico orientale.

Ufficio Stampa

“Aves e scuola marescialli, due gioielli da valorizzare”

“Una delegazione di Fratelli d’Italia composta dai deputati commissione Difesa Salvatore Deidda, Davide Galantino e al padrone di casa Mauro Rotelli commissione Trasporti ha fatto tappa a Viterbo, in visita a due delle nostre eccellenze italiane: la Scuola marescialli dell’aeronautica militare e il comando aviazione dell’esercito (Aves). La loro professionalità è ammirata da tutto il mondo e, non a caso, i loro corsi sono frequentati e richiesti da ogni nazione”, è quanto dichiarano in una nota il capogruppo della IV commissione Difesa Salvatore Deidda con i colleghi Davide Galantino e Mauro Rotelli. 
“In mattinata, la nostra attenzione è stata completamente rivolta alla Scuola marescialli dell’aeronautica militare. Accolti dal colonnello Moroni, il quale ci tengo nuovamente a ringraziare per l’ospitalità e per l’ottimo lavoro svolto insieme a tutti i suoi collaboratori, dopo un piccolo briefing di presentazione abbiamo avuto modo di visitare le varie strutture e dedurre il potenziale riservato agli impianti sportivi. Interessante – proseguono i deputati di FFdI – la presenza di un asilo nido, di circa 40 posti, da destinare all’uso civile. Ho avuto modo di ribadire al colonnello Moroni quale sia principalmente lo scopo delle mie visite che mi vedono coinvolto in tutta Italia, ossia quello di conoscere, studiare e raccogliere più informazioni per poter poi trarre le giuste osservazioni da riportare sui nostri tavoli di competenza sia in commissione Difesa sia in commissione Trasporti”.
 
“L’aeronautica è un pilastro della storia con eroi che hanno sacrificato la vita per la nostra patria – affermano i deputati – questa scuola ha il gravoso compito di far crescere generazioni di uomini e donne che raccolgono questo testimone. Oggi è una eccellenza delle forze armate”. 
“Dopo un veloce pranzo, insieme agli allievi della scuola, nonché i nostri futuri marescialli, eccoci al comando aviazione dell’esercito (Aves): un reparto d’élite del nostro esercito italiano. Accolti del generale Riccò, il quale ringrazio perché insieme ai suoi uomini e donne ci rende veramente orgogliosi, abbiamo avuto modo di verificare l’incredibile preparazione che viene fornita, dall’intervento di primo soccorso medico alle simulazioni di voli. Impegnati in Afghanistan, Iraq e Libano, questi uomini vengono presi come esempio da tutto il mondo, proprio perché la loro preparazione non ha eguali”. 
 “In conclusione, l’Aves così come la scuola marescialli dell’aeronautica sono due gioielli da valorizzare, tutelare e far crescere; un patrimonio non soltanto per Viterbo e la Tuscia ma per tutta la nazione”.

Ufficio Stampa

Stop all’equiparazione tra monopattini e bici grazie al centrodestra

Sospesa dal Governo, con una risoluzione presentata dal  centrodestra, l’applicazione dell’equiparazione dei monopattini alle bici.  

“Non possiamo che esprimere soddisfazione per la decisione, comunicata nella seduta odierna della Commissione Trasporti, di aderire seppure con alcune modifiche alla risoluzione che abbiamo presentato. La nostra risoluzione impegna il Governo a sospendere l’applicazione dell’equiparazione monopattini e velocipedi fino alla conclusione delle sperimentazioni già avviate in Italia e ad assumere tutte le iniziative necessarie a garantire la sicurezza stradale fino ad arrivare a valutare la soppressione di tale norma”.

Ad annunciarlo in una nota il deputato di Forza Italia Roberto Rosso, primo firmatario della risoluzione, il deputato Mauro Rotelli di Fratelli d’Italia e la deputata della Lega Elena Maccanti.

“Ora attendiamo che la maggioranza ci comunichi come intende integrare la nostra risoluzione. Sicuramente resta il pasticcio che hanno creato.

L’equiparazione nasce infatti da un emendamento di  Italia Viva approvato al Senato – Camera che non si sta  occupando della riforma del Codice della Strada – e lo ha fatto  in barba al parere negativo del Ministero dei Trasporti.

Non  possiamo che dirci fortemente preoccupati per questo approccio:  un legislatore schizofrenico e’ già un danno, se poi lo fa a  spese della salute dei cittadini e’ ancor più grave. Confidiamo  che il Governo metta la parola fine a questa brutta pagina di storia parlamentare evitando che – prima di intervenire – ci  scappi il morto”.

Ufficio Stampa

Su Alitalia basta perdere tempo!

Fratelli d’Italia è per la crescita.

Il Governo si decida a lavorare per Alitalia. Noi svolgeremo con costanza il nostro ruolo di controllo su questo dossier importante per l’intero sistema dei trasporti nazionali.

Ufficio Stampa

Alitalia, basta deleghe in bianco

Ci chiedono praticamente una delega in bianco su Alitalia, dopo tre giorni di audizioni per alcuni versi tragiche, oggi è arrivato in commissione trasporti il Ministro Patuanelli.
Il decreto prevede l’ennesimo prestito, questa volta di 400mln di euro, questo il mio intervento per il gruppo di Fratelli d’Italia

Ufficio Stampa

Maltempo: urgente l’intervento del Governo con la sospensione dei mutui

“Il maltempo degli ultimi giorni ha flagellato pesantemente l’Italia e non ha risparmiato la provincia di Viterbo.

Tutta la Tuscia, da nord a sud, ha subito pesanti ripercussioni e tornare alla quotidianità sarà di certo difficile.

Fango ed acqua hanno sommerso soprattutto le zone costiere ed i litorali di Montalto di Castro, Tarquinia, Marina Velka, Pescia Romana, che, ancora una volta, sono state colpite in maniera drammatica con mareggiate, fiumi straripati ed allagamenti.

Tantissimi i comuni feriti da smottamenti e frane.

Uno scenario apocalittico in cui, mentre la conta dei danni è appena iniziata, le amministrazioni locali stanno avviando le richieste per lo stato di calamità.

Secondo una prima stima di Confagricoltura, i settori più colpiti, allevamenti ed agricoltura, registrano danni per diversi milioni di euro.

Un quadro che, tra centinaia di capi di bestiame morti ed ettari di campagna devastati o sommersi, rivela, se ancora ce ne fosse bisogno, tutta la fragilità del territorio che ha bisogno di interventi urgenti non solo di carattere immediato ma soprattutto di prevenzione.

E’ ora che il Governo si impegni ed aiuti la provincia di Viterbo con provvedimenti concreti verso le aziende e gli enti locali in ginocchio.

La sospensione delle rate dei mutui e dei contributi previdenziali per le imprese agricole, potrebbe essere sicuramente un primo passo importante.

La Tuscia ha bisogno di un segnale chiaro.”

E’ quanto dichiarato ieri, dall’on. Mauro Rotelli, deputato di Fratelli d’Italia, nel suo intervento alla Camera a conclusione della seduta parlamentare.

Ufficio Stampa

La Caduta del Muro: spunto per riflettere sull’importanza della libertà, anche dai burocrati

“Un fine settimana intenso di raccoglimento e riflessione.

Il weekend appena trascorso a Berlino, per le celebrazioni del trentennale della caduta del “Muro di Berlino”,  è iniziato con la visita alla Ambasciata d’Italia dove, insieme alla senatrice Isabella Rauti e all’on. Federico Mollicone, siamo stati accolti dall’ambasciatore Luigi Mattiolo, al quale abbiamo regalato un volume realizzato per i 100 anni della Camera e consegnato una copia della mozione, votata all’unanimità in Commissione Cultura, in cui è sottoscritto l’impegno a celebrare e dare risalto al trentennale della caduta del muro.

Dopo esserci confrontati con l’ambasciatore sulla visione della politica italiana in Germania, abbiamo visitato la splendida struttura dell’ambasciata italiana a Berlino, forse una delle più belle al mondo.

Sabato, insieme all’assessore del Comune di Viterbo Marco De Carolis, all’assessore del Comune di Orte, Diego Bacchiocchi, ed altri militanti di Fratelli d’Italia, ci siamo recati, invece, al Memoriale del Muro di Berlino, l’unica sezione rimasta intatta, in cui vengono ricordati tutti coloro che sono morti cercando di scappare o di scavalcare il Muro.

Qui, in diretta, ci siamo collegati con l’omologa manifestazione di Milano in cui c’era Giorgia Meloni, in un unico messaggio corale di dolore per le vittime e sull’importanza del valore della libertà, soprattutto in un momento storico come quello attuale in cui c’è ancora molto da fare per abbattere i muri della burocrazia e spezzare le catene dell’Europa dei burocrati.

Una manifestazione, insomma, molto sentita ed intensa. Tre giorni all’insegna della memoria che si sono conclusi con il ricordo di Fabrizia Di Lorenzo, una delle persone falcidiate nell’attentato ai mercatini di Natale del 2016.”

Ufficio Stampa

“In piazza con la Coldiretti per difendere il territorio dall’ “invasione” di cinghiali”

Stamattina ho partecipato, insieme ad una delegazione di parlamentari di Fratelli d’Italia, alla mobilitazione di Coldiretti a Piazza Montecitorio,  organizzata per dire basta all’ “invasione” di cinghiali e per ribadire una necessaria difesa del territorio.

La diffusione abnorme di cinghiali, oltre ad essere un’ emergenza nazionale che sta provocando l’abbandono delle aree interne, è una piaga che affligge gravemente la provincia di Viterbo, determinando preoccupanti problemi sociali, economici ed ambientali ed inevitabili ripercussioni sul paesaggio, sulle produzioni e sulla sicurezza delle persone, dato che, negli ultimi tempi, sono sempre più ricorrenti le incursioni dei cinghiali all’interno delle città.

La pericolosità di questa situazione non è più sottostimabile ma anzi è il momento di intervenire in maniera decisa.

Dopo tanti anni di immobilismo, Fratelli d’Italia è scesa stamattina in piazza per chiedere un intervento fermo, concreto e, soprattutto, immediato poiché si tratta di una problematica che sta assumendo una piega grave, non più tollerabile”

Ufficio Stampa

Audizione in Commissione del Ministro Paola Pisano (innovazione digitale)

Ufficio Stampa
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: