Notizie

Notizie

Tamponi a tutti i sanitari: presentato ordine del giorno

Poco fa sono intervenuto in aula presentando l’ordine del giorno che insieme al collega Emanuele Prisco abbiamo presentato a nome del gruppo Fratelli d’Italia Camera, sulla necessità di sottoporre URGENTEMENTE tutto il personale sanitario a tampone #Covid19

13 maggio h. 10.00

Ufficio Stampa

Conte ha annunciato una Fase 2 finta, così rischiamo la desertificazione

Sconcertati. Questo è il termine più appropriato per definire lo stato d’animo degli italiani dopo la conferenza di Conte di ieri sera.

Il premier è ora circondato da centinaia di esperti e da numerose task-force, oltre che da ministri e sottosegretari, che si ostinano a trattare tutto il territorio nazionale esattamente nella stessa maniera, senza fare alcuna distinzione ed a dichiarare senza alcuna distinzione quel settore aperto e l’altro chiuso.

A ormai due mesi dall’inizio dell’emergenza che ha determinato il blocco totale dell’Italia, con aziende allo stremo ed attività commerciali in ginocchio, è necessario applicare un piano differenziato in base al territorio preso in esame ed alla diversa incidenza del contagio, senza penalizzare alcun settore.

Il rischio è la desertificazione della spina dorsale dell’Italia, costituita dalle piccole e medie imprese, dagli artigiani che non sono in grado di sopportare oltre il peso economico di questo blocco imposto dal governo.

Applicando le previste norme di sicurezza, dalle mascherine, al distanziamento, come già facciamo per andare a fare la spesa si può far ripartire in tutti i settori, smettendola di penalizzare questo o quello.

Nel capoluogo ed in tutta la provincia di Viterbo inoltre, non sussistono le preoccupazioni delle grandi città, dove le persone per raggiungere il posto di lavoro si spostano con i mezzi pubblici.

Nella Tuscia, dove gli spostamenti si effettuano con mezzi privati, è doveroso dare l’ok alla ripartenza, affiancandola ai controlli e a un costante monitoraggio della progressione della malattia, pronti eventualmente a circoscrivere ed intervenire.

Non da ultimo, l’uso continuo ed indiscriminato dello strumento del dpcm da parte del governo, con l’annessa stucchevole presentazione tv, non permette la discussione e la modifica in Parlamento di queste disposizioni.

Questi decreti del Presidente del Consiglio non possono essere né discussi né cambiati in commissione o in aula, il che rende tutto molto più grave e preoccupante.

Ufficio Stampa

Sicurezza privata, presentata interrogazione al Ministro degli Interni

Pubblicata oggi la mia Interrogazione a risposta scritta al Ministro degli Interni per sapere se non ritenga di adottare iniziative per dare indicazioni specifiche in merito al personale da impiegare nei servizi di sicurezza privata, affinché questo sia preparato alla gestione dei flussi e alle situazioni di conflitto.


Con l’esplosione della pandemia, nell’ambito dei servizi di sicurezza privata, è emersa la richiesta di operatori assegnati alla gestione dei flussi dei supermercati della grande distribuzione.
Purtroppo sono avvenuti numerosi episodi di violenza, nell’interrogazione faccio riferimento a quello del 9 aprile, davanti a un supermercato di Pescara, finito con il ferimento con un coltello del soggetto addetto a vigilare sugli ingressi da parte di un avventore che non voleva indossare la mascherina per accedere al supermercato.

Ufficio Stampa

Grazie all’Aviazione di Viterbo per il quotidiano impegno nella gestione dell’emergenza

In questo momento di grande difficoltà,  desidero ringraziare personalmente il comandante dell’Aves di Viterbo, il generale Paolo Riccò, i suoi uomini e tutta l’Aviazione dell’Esercito per il quotidiano impegno in prima linea nella gestione dell’emergenza.

Ogni giorno partono, anche da Viterbo, uomini e mezzi diretti in ogni parte della Nazione, anche la più sperduta, per recapitare materiali sanitari e beni di prima necessità.

Decine di militari, quotidianamente, si prodigano senza sosta in missioni operative a supporto degli ospedali da campo e per trasferire in sicurezza i pazienti colpiti dal coronavirus negli ospedali del Paese meno congestionati, per diminuire il carico di lavoro in quelli maggiormente colpiti dalla pandemia.

La mia sincera gratitudine va agli uomini dell’Aviazione ma anche a tutte le Forze Armate che, già dal primo giorno dell’emergenza, si sono messe completamente a disposizione con i mezzi e con il cuore per aiutare tutti gli italiani, da Nord a Sud, in questo momento storico difficilissimo, dimostrandosi, ancora una volta, una delle colonne portanti dello Stato italiano.”

Ufficio Stampa

Disponibili a collaborare per vincere l’emergenza

Oggi ho ricevuto la chiamata del Presidente della Provincia di Viterbo, come oggetto l’invito rivolto a FDI ad una collaborazione istituzionale.

Una chiamata molto apprezzata a cui Fratelli d’Italia aderisce convintamente. In momenti straordinari come questi servono decisioni ed operatività eccezionali.

Ci auguriamo che tutto si traduca nella capacità dell’amministrazione di far fronte al massimo alle tantissime esigenze, per questo ci siamo messi a disposizione con i nostri eletti a tutti i livelli.

Si lavori per il bene della Tuscia e dei suoi abitanti, nella speranza che questa strada venga intrapresa anche da altri.
Prima la Nazione della fazione, come sempre

Ufficio Stampa

“Produciamo direttamente nel viterbese le mascherine. Quello della DiMar Group è un esempio”

Il Veneto ieri ha dato il via ad una campagna di produzione destinata ad essere ripresa in molte parti d’Italia.

La mancanza di mascherine sta iniziando a diventare un problema e anche Viterbo non vuole farsi trovare impreparata: la Dimar di Valentano ha già dichiarato che sarebbe pronta per iniziare a produrle.

L’azienda attualmente lavora nella fabbricazione di borse di alta gamma, ma sarebbe disposta a riconvertire la produzione per fabbricare mascherine adeguate secondo gli standard e le certificazioni sia comunitarie che nazionali.

Se ci sono aziende nella filiera del cucito, assemblaggio in grado di poter convertire al momento la produzione, sarebbe un aiuto enorme in questo momento.

Ufficio Stampa

Agricoltura, il Governo dia il via libera ai voucher senza limitazione

E’ atteso per oggi il nuovo decreto governativo cosiddetto “fiscale”, con molti provvedimenti a lungo attesi in ambito economico che speriamo sostengano il mondo del lavoro, delle professioni, delle partita iva.

Fratelli d’Italia ha presentato tantissime proposte, tra cui quelle relative al settore agricolo che occorre tutelare in maniera particolare.

In genere, infatti, la raccolta viene garantita da lavoratori stagionali spesso stranieri, che tornano al loro Paese una volta concluso il loro lavoro.

Il pericolo è però che, vista l’emergenza, rimarranno in patria mettendo a rischio i raccolti.

Abbiamo rappresentato al Governo quest’eventualità e presentato subito una serie di misure per sostenere le aziende agricole, facilitando il ricorso a manodopera.

Tra le varie richieste, la possibilità di fare ricorso ai voucher lavoro senza alcuna limitazione.

Il Governo ci ascolti, non è il momento di preclusioni ideologiche ma quello del buon senso e della concretezza

Ufficio Stampa

“Trasversale: in arrivo il Commissario e dalla Regione Lazio ancora tutto tace”

Terni-Civitavecchia: dopo la notizia di qualche tempo fa sull’ipotesi di un nuovo progetto in discussione per il completamento, ecco ora la notizia dell’arrivo di un commissario, voluto dal ministro De Micheli, per terminare l’opera, ferma a Monteromano, nel più breve tempo possibile.

Anche in questo caso, a rendere nota l’eventualità, di grande interesse per il nostro territorio, sono, ancora una volta, rappresentanti istituzionali della Regione Umbria, come già precedentemente successo con l’assessore regionale umbro ai Trasporti, Enrico Melasecche.

Al solito nulla è dato da sapere dai palazzi romani riguardo queste ed altre indiscrezioni più o meno fondate, come il prossimo avvio dello Sblocca Cantieri.

Ribadiamo la necessità del completamento della Trasversale, fondamentale arteria di collegamento per il nostro territorio, per la quale sono state stanziate ingenti somme che impongono uno sforzo comune per il raggiungimento dell’obiettivo. 

Rimaniamo comunque nuovamente perplessi sull’assoluto silenzio della Regione Lazio riguardo un’opera di così grande rilevanza, sulla quale, evidentemente i canali umbri sono sempre più aggiornati di noi.

Ufficio Stampa

Coronavirus: le proposte di Fdi per fronteggiare l’emergenza

Coronavirus: ecco le proposte di Fratelli d’Italia per far fronte all’emergenza. Lavoriamo uniti per il bene della Nazione!

Ufficio Stampa

Insieme alla Meloni a Basovizza per celebrare le vittime delle Foibe

Grazie al Presidente della Repubblica Mattarella per le parole pronunciate alla vigilia del Giorno del Ricordo dei martiri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, con le quali ha ricordato che “il vero avversario da battere sono l’indifferenza, il disinteresse e la noncuranza’.

Particolarmente importante la ferma condanna di quelle “sacche di deprecabile negazionismo” che resistono in Italia.

E’ necessario ricordare, contro ogni forma di assurda negazione, la tragedia di un popolo costretto ad immani atrocità, tra cui quella di fuggire dalla propria terra,

Nel corteo di oggi a Viterbo, organizzato dal Comitato 10 febbraio abbiamo reso omaggio alle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano dalmata, perché la memoria serva a non ripetere questi orrori.

Domani, invece, mi recherò per la prima volta a Basovizza,  per rendere omaggio ai nostri connazionali uccisi dal terribile disegno di pulizia etnica del maresciallo Tito.

Insieme a Giorgia Meloni, parteciperemo alla cerimonia solenne organizzata nel Giorno del Ricordo delle foibe rinnovando  il nostro legame con la comunità italiana ancora presente nelle terre dell’Adriatico orientale.

Ufficio Stampa
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: