Category Archive Commissione

Sviluppo turistico del territorio: Rotelli e De Carolis incontrano i vertici di Aeroporti di Roma

Con  l’intensificarsi del traffico crocieristico e le ricadute importanti nella Tuscia, è il momento di consolidare rapporti ed avviare sinergie in grado di fornire un impulso ulteriore al processo di crescita che è stato avviato.

Ieri, insieme a Marco De Carolis, responsabile regionale del Dipartimento Turismo di Fratelli d’Italia e all’assessore al Turismo del Comune di Viterbo, abbiamo avuto degli incontri con partner strategici proprio in quest’ottica.

Il primo, con i vertici Adr Veronica Pamio, responsabile delle relazioni istituzionali,  e Giorgio Gregori, ingegnere preposto allo Sviluppo Infrastrutture di Aeroporti di Roma e responsabile della progettazione e realizzazione delle iniziative aeroportuali.

Al centro dell’incontro, la necessità di collegare in maniera più puntuale possibile gli aeroporti di Roma, Ciampino e Fiumicino, alla provincia di Viterbo, in particolare al capoluogo, e la possibilità di avviare delle collaborazioni  in grado di sviluppare una maggiore connessione.

La finalità è di poter sfruttare, in termini di crescita turistica, l’enorme mole di passeggeri, 140000 al giorno in epoca pre covid, che quotidianamente confluiscono nei due snodi aeroportuali.

Un momento importante di confronto per l’autorevolezza dell’interlocutore, che si è concluso con l’impegno di ulteriori aggiornamenti in tempi brevi.

A seguire, grazie all’aiuto dell’Autorità di Sistema Portuale, un altro appuntamento strategico con i tour operator di alcune importanti compagnie crocieristiche come la Costa Crociere e la Royal Caribbean.

In questa sede abbiamo rinnovato e consolidato i rapporti di sinergia avviati già da tempo che stanno portando i primi frutti, grazie all’arrivo, nel nostro territorio, di numerosi crocieristi che sbarcano a Civitavecchia.

 L’obiettivo ora è di lavorare, in maniera congiunta, per aprire il portale di ingresso degli scali di Fiumicino e Ciampino così da consolidare, in maniera sempre più significativa, la Tuscia come meta turistica.

FdI con Lega e Forza Italia: “Trasporti: approvati in Commissione quattro emendamenti con effetti immediati sui cittadini”

“In Commissione Trasporti e Telecomunicazioni sono stati approvati all’unanimità quattro emendamenti al bilancio che il centrodestra in modo compatto ha portato avanti e che consideriamo centrali perché avranno effetti immediatamente tangibili per gli italiani.

In primo luogo abbiamo ottenuto che le tariffe delle revisioni vengano rivalutate di 10 euro, dopo tredici anni di blocco dei prezzi: un congruo e da troppo tempo atteso aiuto per i Centri di revisioni. Tale aumento però non ricadrà per i prossimi tre anni a carico dei cittadini ma sarà coperto con un buono dallo Stato, venendo incontro alla crisi economica e sanitaria che sta colpendo la nostra comunità.

Il nostro secondo emendamento prevede l’esternalizzazione delle revisioni per i mezzi pesanti da parte della Motorizzazione. Questa misura è indispensabile per abbattere gli inaccettabili tempi di attesa oggi esistenti e che portano molti trasportatori a circolare con mezzi in attesa di revisione. Abbiamo inoltre ottenuto l’istituzione di un Fondo Mobilità che permetterà di dare seguito ad alcune norme del nuovo codice della strada (ad esempio la realizzazione di posteggi per le mamme in stato di gravidanza, il diritto a non pagare la sosta per i disabili che non trovano parcheggio in città, risorse per dotare tutti i bus scolastici di apposite cinture di sicurezza e l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale per i veicoli delle associazioni di volontariato e degli organismi militari adibiti a funzioni di soccorso.

Infine abbiamo partecipato alla creazione di un Digitalbonus 110% per incentivare gli stabili, che non abbiano ancora potuto installare le reti di comunicazione ad alta capacità, a farlo.

Si tratta di misure che avranno immediatamente chiare ricadute sui cittadini, frutto di un lavoro concertato tra tutte le forze di centrodestra Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia”.

A dichiararlo i deputati di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli e Marco Silvestroni, della Lega Elena Maccanti, Giuseppe Donina e Massimiliano Capitanio, di Forza Italia Deborah Bergamini e Roberto Rosso.

Assembramenti e trasporto pubblico: il Governo per sei mesi non ha fatto nulla

Sentite cosa ha risposto oggi alla Question Time alla Camera il Ministro d’Incá.

La nota che legge è del ministro dei trasporti Paola De Micheli “il rischio di contagio nel sistema del trasporto pubblico locale è bassissimo”. De Micheli ha probabilmente dati sulla capacità di diffusione del virus diversi da quelli conosciuti dal resto mondo o non ha mai preso né un bus ne un treno né una metropolitana in vita sua. Massimo 6 a tavola, coprifuoco, mascherine anche all’aperto, ma su autobus e metro affollate non c’è il rischio di contagiarsi.
Le immagini sono dell’arrivo alla stazione Flaminio del treno Roma Nord…

https://www.facebook.com/maurorotellicamera/videos/2802456743413432/

Commissione Trasporti: audizione sullo stato del trasporto aereo

Questa mattina in Commissioni Trasporti, il mio intervento, in occasione dell’audizione della Ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, e del Ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, sullo stato del trasporto aereo, con particolare riferimento ad Alitalia, e del sistema aeroportuale.

23-06-2020

https://www.facebook.com/mauro.rotelli/videos/10221684777576111/

Realizzare terzo aeroporto del Lazio scelta strategica per tutta la regione

“Il terzo aeroporto del Lazio s’ha da fare”.

Fratelli d’Italia crede che lo sviluppo delle infrastrutture sia fondamentale per tutto il sistema Paese e in particolar modo per le economie dei territori”.

E’ quanto dichiara il deputato di Fratelli d’Italia, Mauro Rotelli, responsabile comunicazione del partito, a margine del convegno “Aeroporto di Fiumicino come autostrade. Una concessione da rivedere nell’interesse della Nazione e di Alitalia”, organizzato dal partito.

“In quest’ottica la realizzazione del terzo aeroporto della regione, come peraltro era previsto prima che il governo Monti intervenisse e lo cancellasse, diventa strategica anche per la nostra compagnia di bandiera. Noi proponiamo quindi di ottimizzare le risorse per la realizzazione del terzo scalo regionale, destinato alle compagnie low cost, potenziare Fiumicino come hub internazionale e migliorare i collegamenti tra gli aeroporti e le più importanti città laziali.

Viterbo ha tutte le carte in regola per poter ospitare il terzo aeroporto come stabilito ed evidenziato da tutti gli studi non ultimo quello del 2010 realizzato da Nomisma”.

 

Alta Velocità, incontro con i vertici di Ferrovie

Venerdì prossimo 7 dicembre, farò parte della delegazione che alle 12:00 incontrerà i vertici di Ferrovie a piazza della Croce Rossa a Roma.
Quella di venerdì, sarà per me la terza riunione nella sede nazionale di Ferrovie, sapete bene quanto ritenga strategico l’ottenimento della fermata/partenza dell’alta velocità da Orte.
Per sostenere al meglio il progetto vi invito ad inviare su rotelli_m@camera.it tutti gli ordini del giorno presentati a favore ed a supporto dell’AV votati nei consigli comunali ed ogni documento da enti pubblici o privati che possa essere portato a supporto.
Un intero sistema locale su questo obiettivo può mobilitarsi. L’Alta Velocità vale più di un aeroporto e può essere lo spunto per affrontare ancora meglio le necessità dei pendolari #OpenCamera

Sondaggio sull’alta velocità ad Orte.

Tanti si sono pronunciati sulla mia idea. E tu che ne pensi ?
CLICCA QUI ed esprimi liberamente il tuo parere !

Orte-Civitavecchia: “La progettazione definitiva è prossima all’avvio”

Provare a strappare una posizione, una risposta a questo Governo è cosa sempre molto difficile, ma non demordiamo.
Oggi in Commissione ho presentato con Carlo Fidanza il Question Time sul completamento della Orte-Civitavecchia.
All’interrogazione ha risposto il Viceministro Edoardo Rixi il testo della risposta del Governo è quella in foto.
[ Il MIT monitorerà l’iter ]…e “sono in corso tutte le attività propedeutiche per la progettazione definitiva, che è prossima all’avvio”.

Noi abbiamo chiesto di scongiurare la perdita del finanziamento per poter completare l’opera, essenziale per garantire sviluppo ed intermodalità

Il ponte Morandi? Rischiamo di pagare noi la ricostruzione, altro che autostrade…

Ieri sera in commissione si è tenuta l’audizione di Giovanni Castellucci AD di Autostrade per l’Italia (ASPI), in relazione al “Decreto Urgenze” emanato dopo il crollo del Ponte Morandi di Genova.
Diversi commissari, me compreso, hanno sollevato il problema degli eventuali ricorsi che ASPI potrebbe presentare per difendere concessioni ed appalti in essere.
Se il Governo, per la solita fretta di fare roboanti dichiarazioni mediatiche, ci esporrà ai ricorsi di questi signori, ne dovrà rispondere davanti a tutti gli italiani. Rischiamo di pagare nuovamente NOI, altro che autostrade, il rifacimento del ponte, senza poter nè cancellare nè intaccare le concessioni.
Uno dei migliori e più fruttosi affari della storia contemporanea ha partorito incuria ed una enorme tragedia. Per quanto ci riguarda chi ha fatto il danno deve: ricostruire a proprie spese il ponte, risarcire le povere vittime e le numerose aziende danneggiate.

 

Ponte Morandi: massimo appoggio al Commissario Bucci

La settimana che inizia sarà particolarmente impegnativa, massima attenzione per due importanti provvedimenti.

Il primo é naturalmente il DEF, il secondo finalmente calendarizzato in commissione e non senza ritardo è il “Decreto Emergenze”, che comprende gli interventi urgenti per Genova.
Nei 45 articoli c’è: l’istituzione dell’Agenzia Nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali ed autostradali (ANFISA), che potrà contare su un organico di 434 unità, ci sono 200 nuove assunzioni al MIT, ci sono gli interventi legati al terremoto di Ischia di Agosto 2017, al capo IV altri interventi per i territori dell’Italia centrale colpiti dai terremoti del 2016/17, al capo V l’istituzione della cabina di regia denominata “Strategia Italia”. Il 4 ottobre a 50 giorni dal crollo del Ponte Morandi è arrivata la fumata bianca sul nome del Sindaco di Genova, Marco Bucci scelto dal Governo come commissario alla ricostruzione.
A Bucci andrà tutto il nostro appoggio per contribuire a migliorare il testo del decreto sia in commissione che in aula.

Vi ricordo che il decreto in quanto tale è già legge.
In questa tragica è complicata vicenda riteniamo che il Sindaco ed il Presidente della Regione Toti possono fare la differenza in positivo, la nomina di Bucci è una scelta di buon senso che poteva essere fatta subito.
(in foto la missione a Genova del 19/9)

WhatsApp chat