Home

Interrogazione urgente sul deposito nazionale di scorie nucleari

Mappa depositi nucleari: il 2021 si apre con la notizia inquietante che la provincia di Viterbo risulta essere tra quelle individuate ad ospitare il deposito nazionale delle scorie radioattive.

Attualmente, in Italia, ci sono settanta comuni che ottengono dei contributi dallo Stato proprio per stoccare, sul proprio territorio, tale tipo di rifiuto. Nessuno di questi è nella Tuscia.

Il paradosso è che nella provincia di Viterbo non si può attuare alcun tipo di intervento di crescita e sviluppo perché l’interesse ambientale ha la priorità e poi si hanno queste sorprese.

Già oggi presenterò interrogazione al sottosegretario Morassut, per conoscere criteri e logiche che hanno presieduto queste ipotesi.

I tempi sono stretti, sul sito www.depositonazionale.it  si individuano trenta giorni, a partire da oggi, per la consultazione pubblica.

Aumentare le forze dell’ordine negli snodi ferroviari per una maggiore sicurezza

Aumentare la presenza delle forze dell’ordine negli snodi ferroviari ed istituire un commissariato in ogni comune sede di stazione strategica, al fine di garantire un maggior presidio.

Nel mio intervento in Aula, con l’Ordine del Giorno numero 100 presentato alla Legge di Bilancio 2021, ho sollevato la questione al viceministro dell’Economia Misiani, prendendo in esame, nel dettaglio, la particolare situazione di Orte.

Il comune, al confine tra Lazio ed Umbria, conta poco più di 9000 abitanti, di cui oltre 2000 sono stranieri.

Una percentuale del 21%, quasi tripla ai numeri e alle proporzioni del resto d’Italia.

A questi va poi aggiunta tutta quella “popolazione fantasma” che rientra la sera tardi e la mattina presto riparte per la Capitale eludendo quindi qualsiasi forma di controllo.

I sindaci di tali comuni spesso si trovano “schiacciati” tra esigenze istituzionali e necessità di garanzie per i propri cittadini e frequentemente danno anche disponibilità di immobili per ospitare le forze dell’ordine, visto che gli agenti a disposizione della Polfer non sempre sono sufficienti.

E’ necessario che il Governo ne prenda atto e aumenti le risorse a disposizione dei comuni sede di snodi ferroviari considerati “minori” ma che in realtà rivestono un’importanza strategica che necessita dunque di maggiore attenzione e garanzia di sicurezza.

“Commercio online di prossimità”, diretta facebook con Google Italia

Proseguono gli appuntamenti digitali all’insegna dell’approfondimento.

Dopo la diretta facebook sul Covid19, mercoledì 16 dicembre, a partire dalle 21, sarà la volta del commercio online.

Con l’intervento di esperti, rappresentanti di categoria e Google Italia, cercheremo di capire se e come è possibile, nell’era del virtuale, sviluppare il commercio online di prossimità tra le aziende locali.

All’incontro, di cui sarò moderatore, parteciperanno: Diego Ciulli, public policy manager di Google, Leonardo Tosti, presidente Confcommercio Lazio Nord, Andrea De Simone, direttore Confartigianato, Alessandra Di Marco, segretaria associazione Facciamo Centro.

Link alla pagina:

https://www.facebook.com/maurorotellicamera

“Si blocchino i lavori sul fiume Fiora che rischiano di deturpare l’intero territorio”

Ieri sera alla Camera, raccogliendo immediatamente il grido d’ allarme del costituendo comitato cittadino,  sono intervenuto sui lavori in fase di avviamento sul lato sinistro del fiume Fiora, pensati e progettati molti anni fa, dopo devastanti esondazioni.

Si tratta di un cantiere che rischia di violentare l’intera area della marina di Montalto di Castro con l’edificazione di un muro alto tre metri e lungo un chilometro fino all’arrivo al mare, un vero e proprio scempio che i cittadini non riescono a tollerare.

Il mio appello è rivolto a tutti gli amministratori, in particolare al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, affinché intervenga per bloccare e rivedere un intervento che rischia di deturpare, in maniera irreparabile, uno dei gioielli della provincia viterbese, che vive di pesca nautica e di turismo e rischia di trasformarsi in un bastione, il che non è solo inaccettabile ma anche fuori dalla storia e dalle origini di un intero territorio.

Stop all’immigrazione incontrollata: hotspot nei paesi d’origine

C’è chi le chiama pratiche di OSTRUZIONISMO, io le chiamo IDEE e PROPOSTE! Serie, non ideologiche, semplicemente di buon senso.

BASTA immigrazione incontrollata #opencamera

https://www.facebook.com/1454955784/videos/10222908013556246/

FdI con Lega e Forza Italia: “Trasporti: approvati in Commissione quattro emendamenti con effetti immediati sui cittadini”

“In Commissione Trasporti e Telecomunicazioni sono stati approvati all’unanimità quattro emendamenti al bilancio che il centrodestra in modo compatto ha portato avanti e che consideriamo centrali perché avranno effetti immediatamente tangibili per gli italiani.

In primo luogo abbiamo ottenuto che le tariffe delle revisioni vengano rivalutate di 10 euro, dopo tredici anni di blocco dei prezzi: un congruo e da troppo tempo atteso aiuto per i Centri di revisioni. Tale aumento però non ricadrà per i prossimi tre anni a carico dei cittadini ma sarà coperto con un buono dallo Stato, venendo incontro alla crisi economica e sanitaria che sta colpendo la nostra comunità.

Il nostro secondo emendamento prevede l’esternalizzazione delle revisioni per i mezzi pesanti da parte della Motorizzazione. Questa misura è indispensabile per abbattere gli inaccettabili tempi di attesa oggi esistenti e che portano molti trasportatori a circolare con mezzi in attesa di revisione. Abbiamo inoltre ottenuto l’istituzione di un Fondo Mobilità che permetterà di dare seguito ad alcune norme del nuovo codice della strada (ad esempio la realizzazione di posteggi per le mamme in stato di gravidanza, il diritto a non pagare la sosta per i disabili che non trovano parcheggio in città, risorse per dotare tutti i bus scolastici di apposite cinture di sicurezza e l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale per i veicoli delle associazioni di volontariato e degli organismi militari adibiti a funzioni di soccorso.

Infine abbiamo partecipato alla creazione di un Digitalbonus 110% per incentivare gli stabili, che non abbiano ancora potuto installare le reti di comunicazione ad alta capacità, a farlo.

Si tratta di misure che avranno immediatamente chiare ricadute sui cittadini, frutto di un lavoro concertato tra tutte le forze di centrodestra Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia”.

A dichiararlo i deputati di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli e Marco Silvestroni, della Lega Elena Maccanti, Giuseppe Donina e Massimiliano Capitanio, di Forza Italia Deborah Bergamini e Roberto Rosso.

Opere pubbliche solo annunciate: question time al ministro dei Trasporti

https://www.facebook.com/fratelliditalia.viterbo/videos/379177493396368/

L’Italia è in attesa che questa maggioranza riesca a trovare al suo interno una quadra, così da far ripartire i numerosi cantieri bloccati da mesi.

Le opere strategiche promesse nello “Sblocca cantieri 2 e le nomine dei commissari decantate nelle numerose ospitate televisive da parte del ministro De Micheli, ad oggi non sono ancora avvenute.

Sono più di 750 le opere pubbliche annunciate, alcune iniziate ma rimaste inconcluse e gran parte delle quali nella Regione Lazio a guida Zingaretti.

Da 9 anni il Pd governa questa Nazione e dei 45 miliardi del Fas solo 9 sono stati spesi per le opere pubbliche.

Questo governo non gode di alcuna fiducia e il ritardo infrastrutturale sta danneggiando lo sviluppo economico e produttivo nazionale”.

Così i deputati di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli e Marco Silvestroni nel corso del question time di ieri  al ministro dei Trasporti Paola De Micheli.

Covid 19: domande e risposte sulla mia pagina facebook

Oltre duemila visualizzazioni nelle prime ore e molte condivisioni.

La diretta di ieri sera su: “Covid 19, come sconfiggerlo a casa”, ha avuto un seguito importante di pubblico, interessato e partecipe, segno evidente di una “fame informativa” che non sempre nei canali istituzionali viene soddisfatta.

L’incontro infatti, come spiegato nella premessa iniziale, è stato pensato proprio con questa finalità: rispondere ad alcune domande ricorrenti che i cittadini si pongono sul virus e alle quali spesso è difficile trovare risposte chiare.

Per questo, con l’aiuto di esperti e rappresentanti istituzionali, abbiamo cercato di fornire sia un quadro generale, sia semplici ed immediate indicazioni da tradurre in pratica.

Al dibattito hanno partecipato, con contributi importanti per i quali rinnovo i miei rigraziamenti, il sindaco di Civita Castellana Luca Giampieri, il responsabile Uscovid Asl Viterbo, dott.Roberto Monarca, il consigliere comunale di Tarquinia, medico di famiglia, dott.Alberto Riglietti, il segretario provinciale di Viterbo Fimmg (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) dott.Michele Fiore.

Ciascuno, nel suo campo, ha fornito indicazioni: dalla quarantena obbligatoria dopo il contatto con un positivo (10 giorni con tampone antigenico o molecolare o 14 giorni senza sintomi) al trattamento domiciliare dei pazienti meno gravi (dal 22 ottobre circa il 97% sono stati curati a casa), dai tamponi antigenici che saranno effettuati a chiamata dai medici di famiglia, all’uso del saturimetro fondamentale per monitorare la concentrazione dell’ossigeno nel sangue ed eventualmente intervenire quando la percentuale scende al di sotto del 95%.

Un insieme di consigli e accorgimenti che rimangono fruibili sulla mia pagina Facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/watch/?v=382015249548410

“Covid 19, come sconfiggerlo a casa”, diretta facebook

Serve davvero il saturimetro?

Cosa è la USCOVID? A cosa serve l’App immuni?

Il medico di famiglia può fare i tamponi?

Ecco alcune delle domande che si rincorrono in questi giorni e alle quali molto spesso è difficile trovare una risposta chiara.

Nel  mare magnum dell’informazione e delle fake news sul coronavirus cercheremo di rispondere ad alcuni ricorrenti quesiti lunedì 23 novembre alle 19:00 sulla mia pagina https://www.facebook.com/maurorotellicamera

All’incontro parteciperanno il sindaco di Civita Castellana Luca Giampieri, il responsabile Uscovid Asl Viterbo, Roberto Monarca, il consigliere comunale di Tarquinia, medico di famiglia,  Alberto Riglietti, il segretario provinciale di Viterbo Fimmg (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) Michele Fiore.

Ponte sullo Stretto: “Ancora una volta Pd ostaggio del M5s”

Dal M5S arriva l’ennesimo no al potenziamento, all’ammodernamento e allo sviluppo delle grandi infrastrutture del Mezzogiorno.

Così come è avvenuto per la Tav, anche oggi nelle commissioni riunite Ambiente e Trasporti, i grillini si sono opposti al ponte sullo Stretto di Messina e a nulla sono valsi i tentativi del sottosegretario Margiotta che ha provato in tutti i modi a trovare una sintesi per accontentare i diversi partiti di maggioranza.

Ancora una volta, il Pd recita il ruolo di comparsa e pur di rimanere incollato alle poltrone accetta di essere ostaggio della becera ideologia grillina“.

Lo dichiarano in una nota i deputati di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli, Tommaso Foti, Alessio Butti e Marco Silvestroni componenti delle commissioni Ambiente e Trasporti della Camera

WhatsApp chat