Category ArchiveFamiglia

San Faustino torna a vivere

Le parole sono importanti.

Sono importanti ancor di più quando raccontiamo la nostra Città.

Il quartiere di San Faustino, negli ultimi mesi, è stato protagonista di un racconto fatto di episodi di violenza e degrado.

Degrado e violenza che lo hanno trasformato da cuore popolare della città a luogo in cui era meglio non avventurarsi.

Per chi ha qualche anno in più, basta ricordare cosa fosse diventata Roma negli anni Settanta e il lavoro straordinario fatto dall’allora assessore alla Cultura Renato Nicolini con la sua “Estate Romana” per riportare le piazze, le vie, i vicoli del centro e della periferia a luogo di condivisione e crescita comune.

Ieri, sono bastati un proiettore, uno schermo e una bella idea, per riportare in piazza le persone e far tornare San Faustino quello che merita di essere: un quartiere che ritrova l’orgoglio e la voglia di stare insieme.

A noi ora il compito di cambiare di segno al racconto con cui narriamo la nostra città

#destinazioneviterbo
www.maurorotelli.it

Il Reddito di Cittadinanza è assistenzialismo ?

REDDITO CITTADINANZA:

780 EURO AL MESE PER NON FARE NULLA E’ ASSISTENZIALISMO

“Per quale motivo un ragazzo dovrebbe aprire una partita IVA con il regime dei minimi se ha come contraltare il reddito di cittadinanza con un assegno di 780 euro al mese senza dover fare nulla?

Ricordo al ministro che lavorare solo 8 ore a settimana vuol dire comunque stare sul divano e non fare niente.

E per noi questo è assistenzialismo puro.

Il futuro dell’Italia non è il reddito di cittadinanza ma il lavoro”.

La mia replica durante il Question Time al ministro del Lavoro Luigi Di Maio 

#OpenCamera

Giornata Mondiale per la Lotta alla Droga

32esima Giornata Mondiale dedicata alla Lotta alla Droga.

Il sistema sta brancolando in un pericoloso vuoto legislativo, mentre vecchie e nuove droghe dilagano.

In Italia, dati 2015, circa 460mila persone hanno bisogno di trattamento terapeutico per una dipendenza, solo 140mila vengono effettivamente trattati, un italiano su tre rimane fuori dai sistemi di cura.

Dipendenze che si evolvono quasi quotidianamente, nuove sostanze, farmaci, fino a quelle comportamentali cioè senza sostanza, prima su tutte il gioco d’azzardo.

Serve una delega specifica con la nomina di un sottosegretario, il rafforzamento del Dipartimento Politiche Antidroga, la convocazione di una Conferenza Nazionale, la creazione di un fondo per il reinserimento lavorativo

#26giugno #Controladroga #VivalaVita

www.26giugno.it

Viterbo e la sua comunità Sarda.

Cena con tanti sardi in quel di Viterbo.

Continua il mio viaggio per conoscere le realtà degli emigrati isolani.

La battaglia è quella sulla continuità Territoriale,
sul riconoscimento della zona franca,
il diritto di poter tornare in Sardegna,
il diritto di contare di più nelle decisioni dei vari Governi.

Allarme salva bebè in auto, la proposta di Legge

Pochi giorni fa un altro bambino è morto perché dimenticato in auto dai genitori.

Una tragedia che poteva essere forse evitata. E’ il settimo caso dal 2011, ai quali vanno aggiunti i molti casi nei quali la disgrazia è stata fortunatamente evitata grazie all’intervento provvidenziale di qualche passante.

Un bambino non può morire perché dimenticato in auto dai propri genitori.

Per questo Fratelli d’Italia ha presentato una proposta di legge per rendere obbligatoria l’istallazione nei seggiolini di strumenti di allarme “salva bebè” ed evitare che si ripetano simili drammi.

La proposta era stata presentata già nella scorsa legislatura ma si è, purtroppo, arenata. Ora è stata riproposta contestualmente alla Camera e al Senato, l’ho sottoscritta e condivido l’appello lanciato da Giorgia Meloni a tutti i gruppi parlamentari affinché aderiscano alla richiesta di procedura d’urgenza per accelerare l’iter e consentire l’approvazione in tempi rapidi, prima dell’arrivo dell’estate, quando il caldo aumenta il rischio di questi incidenti.

Rassegna Stampa :

Calo Demografico. Italia giù da nove anni di fila.

Allegria!

Sono 464mila le nascite registrate in Italia nel 2017.

L’Istat oggi ci dice che calano per il nono anno consecutivo.

Dal 2012 diminuiscono anche i nuovi nati di famiglie straniere.

L’Italia è la seconda Nazione più vecchia del mondo.

Festa del Papà – Riflessioni sul tema dei Padri Separati

Oggi e’ la festa del Papa’.

Celebrazione, ricordo e momento di riflessione.

Ho iniziato l’ultima campagna elettorale alla Caritas Diocesana di Viterbo.

Luca, il diacono che la dirige, ci parlò di una nuova povertà sempre più emergente dal territorio, quella dei padri separati.

Cosa fare?

Il mantenimento deve per esempio tenere in considerazione del tenore di vita sia quando il figlio sta con la madre sia quando sta con il padre.

Va recepita in legge la più recente sentenza di cassazione sul mantenimento ex moglie, entrambe le forme di mantenimento devono essere (scaricabili/detraibili?) dalla dichiarazione dei redditi, la casa dove il padre separato va a vivere deve essere considerata prima casa, ci deve essere effettività dell’affidamento congiunto ed il riconoscimento dell’alienazione parentale.

Ma anche revoca immediata della responsabilità genitoriale e misure più rigide anche sul piano patrimoniale al genitore che viene meno ai doveri materiali e morali nei confronti dei minori.

 

Credo sia una battaglia di civiltà.

Voi cosa ne pensate?

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: