Category ArchiveLegalità e Giustizia

Giustizia e diritti del cittadino, incontro al Gran Caffè Schenardi

Giustizia. Un tema sempre di grande attualità, tra dibattiti e accese discussioni.
Domani sabato 1 dicembre Fratelli d’Italia Viterbo organizza un incontro sull’argomento, alle 11:30 al Gran Caffè Schenardi.
Ospiti graditissimi il deputato Fdi e avvocato Carolina Varchi, l’avvocato penalista Fabio Viglione, il professore di diritto penale Francesco Mazza, si confronteranno sul tema: “Diritti e garanzie del cittadino in una democrazia moderna”. L’incontro sarà Introdotto dall’avvocato Donatella Amantini e moderato dall’avvocato Gioia Maria Scipio.
Al centro il tema del crescente bisogno di sicurezza del cittadino come la riforma della legittima difesa prioritaria per Fratelli d’Italia, insieme alla ragionevole durata del processo e alla presunzione d’innocenza, principi cardine del diritto e pericolosamente minati da una riforma che rischia di trascinare il malcapitato in una sorta di “processo eterno”.
Le garanzie di un procedimento equo e celere, certezza della pena, tutela e risarcimento delle vittime dei reati, saranno altre tematiche affrontate nel corso della discussione. Vi aspettiamo!

San Faustino torna a vivere

Le parole sono importanti.

Sono importanti ancor di più quando raccontiamo la nostra Città.

Il quartiere di San Faustino, negli ultimi mesi, è stato protagonista di un racconto fatto di episodi di violenza e degrado.

Degrado e violenza che lo hanno trasformato da cuore popolare della città a luogo in cui era meglio non avventurarsi.

Per chi ha qualche anno in più, basta ricordare cosa fosse diventata Roma negli anni Settanta e il lavoro straordinario fatto dall’allora assessore alla Cultura Renato Nicolini con la sua “Estate Romana” per riportare le piazze, le vie, i vicoli del centro e della periferia a luogo di condivisione e crescita comune.

Ieri, sono bastati un proiettore, uno schermo e una bella idea, per riportare in piazza le persone e far tornare San Faustino quello che merita di essere: un quartiere che ritrova l’orgoglio e la voglia di stare insieme.

A noi ora il compito di cambiare di segno al racconto con cui narriamo la nostra città

#destinazioneviterbo
www.maurorotelli.it

La Giornata Mondiale del Rifugiato

Oggi, 20 giugno è stata la “Giornata Mondiale del Rifugiato”, mai ricorrenza poteva cadere in un momento più appropriato.

A Viterbo è stata celebrata a Palazzo dei Priori con una conferenza in Sala Regia.

Si è parlato, così riportano le cronache, di “demagogia imperante”, di “odio gettato addosso come vomito”, di “odio sui social senza pensare o riflettere”.

Di contraltare l’Arci porta avanti “una missione delicata e controcorrente”, “guarda al futuro” “alla coesione” contro le strumentalizzazioni.

La cronaca che ho letto non riporta i dati, ammesso che siano stati forniti, del progetto.

Cioè quante sono le persone seguite, quanto sono aumentate negli ultimi anni, quanto riceve l’associazione per “integrarle” e se e come eventualmente venga svolta la rendicontazione.

Non sono le uniche cose sfuggite ai relatori, manca la definizione di rifugiato (https://it.m.wikipedia.org/wiki/Rifugiato) e manca il dato più rilevante fonte Prefettura di Viterbo: dei 1495 richiedenti asilo assegnati alla Provincia di Viterbo solo 202 hanno lo status di rifugiato, i circa 1300 rimanenti (tra richieste bocciate o ancora in istruttoria) sono utili solo al business dell’accoglienza.

Un ultimo passaggio mi si deve, per fatto personale.

Come riportato dai relatori, lo Sprar con il Patrocinio del Comune di Viterbo è partito veramente 17 anni fa, hanno omesso di ricordare che il centrodestra era al governo della città, si diceva le sensibilità, che il progetto riguardava 2/3 nuclei familiari e non centinaia di persone, ebbe il patrocinio dei Servizi Sociali (come giusto che fosse) del Comune di cui ero Assessore, senza nessuna demagogia ne allarmismo.

Filantropia praticata!

Se invece di fare quotidianamente i moralisti ed i professori, imparassero ad avere almeno il senso della misura, saremmo già a buon punto.

Buona giornata del VERO rifugiato, agli altri buon business, finché vi dura…

Piena solidarietà agli agenti penitenziari aggrediti a Mammagialla

Al sovraffollamento, alla mancanza di personale e alle condizioni di disagio, negli ultimi tempi si sommano le ripetute aggressioni da parte di reclusi violenti che provengono da altre strutture e che hanno innalzato in maniera preoccupante il livello di pericolosità del penitenziario.

Come già dichiarato dopo la visita a Mammagialla nel giorno di Pasqua, rinnovo il mio impegno per risolvere, con ogni mezzo disponibile, questa grave situazione, non è tollerabile che gli agenti svolgano i loro incarichi, tutti i giorni, in un simile clima, correndo dei rischi per la loro incolumità.

La sicurezza deve essere, al contrario, una delle prerogative essenziali garantite in ogni posto di lavoro.

Festa dell’Arma 2018. 204 anni di Storia.

Dall’inizio dell’anno sono 540 i militari dell’Arma feriti in servizio, una violenza continua con la quale devono fare i conti quotidianamente.

Solo qualche giorno fa, dopo l’ennesima aggressione, la foto del Carabiniere faccia a terra, steso sul marciapiede ha invaso i social.

Oggi si celebra una storia lunga 204 anni, è la storia di donne ed uomini che ogni giorno difendono lo Stato e tutelano la sicurezza dei cittadini.
Grazie

#5giugno #FestaArma2018

Lo Star Judo Club di Scampia non deve chiudere

[ Remise en forme ]

Alla fine anche io ho ceduto e mi sono iscritto in palestra, ma a Scampia…

Non è comodissimo in effetti, ma la “Star Judo Club” di Gianni Maddaloni (nel 2000 il figlio Pino è stato oro olimpico a Sydney) è a rischio chiusura.

La “palestra anticamorra” che per moltissimi giovani rappresenta la speranza di una vita sana potrebbe svanire a causa dell’ottusità delle istituzioni, a partire dal comune di Napoli.

In questi anni la struttura di Maddaloni, ha regalato all’Italia straordinari successi sportivi e ha tolto dalla strada un incredibile numero di giovani in una delle zone più critiche di Napoli.

È per tutti un modello da emulare, eppure oggi è stata completamente abbandonata a se stessa.

Abbiamo scelto di non restare a guardare, insieme ai colleghi del gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia abbiamo sottoscritto l’abbonamento annuale per sostenere la palestra.

Sappiamo che altre organizzazioni si stanno impegnando in iniziative analoghe, per questo l’invito va a tutte le realtà sportive, alle associazioni e a tutti i cittadini, che lo vorranno, a mobilitarsi per salvare questa palestra patrimonio della città di Napoli e dell’Italia tutta.

Lo Star Judo Club di Scampia non deve chiudere

 Abbonamento mensile: https://bit.ly/2FQzXEB
 Abbonamento annuale: https://bit.ly/2FRvUrw

Buona Pasqua anche a chi lavora nei giorni di festa

Con Claudio Ubertini, Paolo Bianchini e Donatella Amantini, questa mattina siamo andati al Carcere di Mammagialla.

Abbiamo voluto portare la nostra vicinanza, il sostegno e rinnovare l’impegno nei confronti della dirigenza e del personale che nei diversi luoghi e compiti quotidianamente e naturalmente, anche oggi in un giorno di festa, da il massimo affrontando con dignità e professionalità il sovraffollamento della struttura (oltre 600 detenuti) e la carenza di personale e risorse.

Un luogo non proprio banale in cui trascorrere alcune ore di questa Pasqua.

Sempre più convinti che l’ascolto del territorio e delle sue esigenze unito all’impegno ad affrontare i problemi possano lasciare il segno.

Buona Pasqua a tutti ed ai tanti che anche oggi in divisa lavorano per tutti noi. #Pasqua18

Rassegna Stampa :

 

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: