Archivio dei tag Commissione

Il ponte Morandi? Rischiamo di pagare noi la ricostruzione, altro che autostrade…

Ieri sera in commissione si è tenuta l’audizione di Giovanni Castellucci AD di Autostrade per l’Italia (ASPI), in relazione al “Decreto Urgenze” emanato dopo il crollo del Ponte Morandi di Genova.
Diversi commissari, me compreso, hanno sollevato il problema degli eventuali ricorsi che ASPI potrebbe presentare per difendere concessioni ed appalti in essere.
Se il Governo, per la solita fretta di fare roboanti dichiarazioni mediatiche, ci esporrà ai ricorsi di questi signori, ne dovrà rispondere davanti a tutti gli italiani. Rischiamo di pagare nuovamente NOI, altro che autostrade, il rifacimento del ponte, senza poter nè cancellare nè intaccare le concessioni.
Uno dei migliori e più fruttosi affari della storia contemporanea ha partorito incuria ed una enorme tragedia. Per quanto ci riguarda chi ha fatto il danno deve: ricostruire a proprie spese il ponte, risarcire le povere vittime e le numerose aziende danneggiate.

 

La Camera vara la “commissione speciale”

Dopo la nomina dei 40 commissari, per Fratelli d’Italia: Fabio Rampelli e Guido Crosetto, oggi si è svolta la prima seduta della commissione che ha eletto Nicola Molteni a Presidente.

La “commissione speciale” può iniziare ad esaminare 12 provvedimenti su cui il Parlamento non si è ancora pronunciato.

La commissione opera temporaneamente in mancanza delle commissioni permanenti che si costituiscono con la formazione del governo.

Questo l’elenco delle 12 materie:
* i testi sui lavoratori marittimi,
* sulla distribuzione assicurativa,
* sugli armamenti,
* sui servizi turistici,
* sull’uso dei dati del Pnr per funzioni di pubblica sicurezza,
* sulla sicurezza delle reti e dei sistemi informatici,

* sulla riduzione degli inquinanti atmosferici,
* sulle incompatibilità degli amministratori giudiziari,
* sulla tutela delle aziende sequestrate,
* sui diritti pensionistici complementari dei lavoratori,
* sulla organizzazione degli uffici centrali del ministero dell’Interno e sull’impresa sociale.

Tra questi manca il DEF (Documento di Economia e Finanza) che entrerà nell’elenco appena il testo sarà pronto.

Nell’elenco non sono entrate la riforma della legge elettorale (Fratelli d’Italia ha presentato una proposta per introdurre il premio di maggioranza) e la riforma dell’ordinamento penitenziario.

Se ne occuperanno le commissioni di competenza una volta istituite

#OpenCamera

WhatsApp chat