La Camera vara la “commissione speciale”

La Camera vara la “commissione speciale”

Dopo la nomina dei 40 commissari, per Fratelli d’Italia: Fabio Rampelli e Guido Crosetto, oggi si è svolta la prima seduta della commissione che ha eletto Nicola Molteni a Presidente.

La “commissione speciale” può iniziare ad esaminare 12 provvedimenti su cui il Parlamento non si è ancora pronunciato.

La commissione opera temporaneamente in mancanza delle commissioni permanenti che si costituiscono con la formazione del governo.

Questo l’elenco delle 12 materie:
* i testi sui lavoratori marittimi,
* sulla distribuzione assicurativa,
* sugli armamenti,
* sui servizi turistici,
* sull’uso dei dati del Pnr per funzioni di pubblica sicurezza,
* sulla sicurezza delle reti e dei sistemi informatici,

* sulla riduzione degli inquinanti atmosferici,
* sulle incompatibilità degli amministratori giudiziari,
* sulla tutela delle aziende sequestrate,
* sui diritti pensionistici complementari dei lavoratori,
* sulla organizzazione degli uffici centrali del ministero dell’Interno e sull’impresa sociale.

Tra questi manca il DEF (Documento di Economia e Finanza) che entrerà nell’elenco appena il testo sarà pronto.

Nell’elenco non sono entrate la riforma della legge elettorale (Fratelli d’Italia ha presentato una proposta per introdurre il premio di maggioranza) e la riforma dell’ordinamento penitenziario.

Se ne occuperanno le commissioni di competenza una volta istituite

#OpenCamera

Redazione

WhatsApp chat